White Structure

LA NOSTRA VISIONE

la generazione meglio equipaggiata tecnologicamente di tutta la storia umana è anche la generazione afflitta come nessun’altra da sensazioni di insicurezza e d’impotenza (Bauman – 2009)

 

 

Il passaggio dall’economia materiale, del lavoro e del capitale, propria dell’era industriale, a quella immateriale della centralità informativa digitale ha generato nuove minacce; il rischio d’impresa si è transnazionalizzato in uno scenario globale iperconnesso, reticolare, e strettamente interdipendente, nel quale il dato informativo si è fatto strumento primario d’influenza, affermazione, successo e quindi potenza.

 

La prospettiva stato-centrica mono-dimensionale non è più in grado di  sostenere e tutelare l’iniziativa imprenditoriale in un ecosistema non solo digitale, multi-dimensionale e multi-attoriale, ma soprattutto cyber-sociale, in quanto la digitalizzazione ha modificato, amalgamandole, la sfera sociale, economica e politica.

 

L’evanescenza tra materiale e immateriale modella l’habitat in cui si svolge l’esperienza umana ormai prevalentemente cyber-sociale.

 

Quello cyber-sociale non è uno più uno spazio di comunicazione tecno-mediata virtuale di scambio e condivisione informativa, ma il modo contemporaneo di conoscere e comprendere facendosi quindi realtà.

 

In questa nuova dimensione il rischio diviene strutturale in assenza di una consapevolezza profonda di tale evoluzione.

 

Difendere l’impresa oggi richiede approcci e procedure interdisciplinari ispirati dalla centralità della prospettiva cyber-sociale; sono decisivi metodologie e modelli interpretativi aggiornati che conoscano ed analizzino l’attuale complessità criminale.

 

In tale quadro è decisiva la sinergia tra la tutela giuridica e quella materiale/immateriale degli asset aziendali che viene raggiunta dalla condivisione dell’analisi delle minacce aziendali e che esplica il suo valore aggiunto in fase di progettazione by design del sistema di sicurezza aziendale.

Il mondo cyber-sociale richiede una competenza  giuridica fondamentale per un corretto approccio ed inquadramento consapevole delle ricadute operative in termini di responsabilità verso i terzi e reputazione e business continuity.

 

Questa evoluzione del reale implica un cambio di prospettiva sostanziale soprattutto in considerazione che le minacce di oggi risentono del quadro dinamico della hybrid warfare nella quale convergono interessi criminali dei singoli, delle organizzazioni e degli stati.

 

Operare oggi nel campo della sicurezza d’impresa comporta l’adozione di  strategie e tattiche di anticipazione delle minacce gestendo simultaneamente il campo del certo, del possibile, del plausibile e, soprattutto, del pensabile.

 

Da questa consapevolezza deriva l’offerta dei nostri servizi per la creazione di un ecosistema per la sicurezza imprenditoriale basato sul modello del plan - do - check – act: organizzazione delle attività, prevenzione dei rischi, determinazione degli obiettivi, pianificazione fattuale, gestione del fattore umano, dei processi e delle fasi.

 

La sicurezza quindi garantirà la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei dati e delle informazioni; il know how aziendale, frutto d’impresa.